ECCO COME FARE PER DIRE BASTA AL FUMO

Smettere è possibile: il nostro motto è “per salire in cima ad una vetta è meglio avere l’attrezzatura adatta, tu puoi scegliere come comporla!"

Le proposte di Lilt Firenze

Ecco cosa proponiamo ai nostri soci:

  • consulenza psicologica individuale di orientamento, gratuita, per valutare il livello di motivazione ed individuare il percorso più adatto. La consulenza può essere svolta anche tramite videochiamata
  • incontri motivazionali e di sensibilizzazione. Sono incontri gratuiti, di gruppo:
    • per chi non è ancora convinto
    • per persone che non vogliono smettere, ma magari solo ridurre
    • per chi è incuriosito da chi ce l’ha fatta
  • incontri di sostegno. Sono incontri di gruppo:
    • per ex-fumatori
    • per chi ricade
  • percorso individuale per smettere di fumare: 5-6 incontri con uno psicologo esperto in disassuefazione. Si accede dopo consulenza psicologica individuale gratuita
  • gruppi per smettere di fumare: 8 incontri di gruppo con 8-10 partecipanti, condotti da uno psicologo esperto in disassuefazione. Si accede dopo consulenza psicologica individuale gratuita
  • consulenza nutrizionale di supporto: se ti preoccupa l’eventuale aumento di peso collegato allo smettere di fumare puoi essere seguito da un dietista nutrizionista esperto.

Per maggiori dettagli e costi contattaci: tel. 055 576939 oppure info@legatumorifirenze.it

 

Consulta il curriculum dei professionisti LILT che effettuano incontri e gruppi:

ROSANGELA TERRONE (Ha collaborato alla creazione del protocollo del metodo LILT per i Gruppi di Disassuefazione dal Fumo dalla metà degli anni ‘80)
CLAUDIA BRICCI

 

Altri metodi per smettere di fumare

Esistono anche altri metodi per smettere d fumare, ma per questi puoi fare riferimento al tuo medico di medicina generale o ai centri antifumo della tua Azienda Sanitaria.

I diversi metodi possono anche combinarsi tra di loro, spesso con risultati migliori rispetto al singolo intervento.

Il più diffuso ed efficace è il supporto farmacologico.

 

Consigli per ridurre il consumo e modificare atteggiamenti e pensieri sul fumo

Se desideri ridurre il consumo di sigarette, ecco alcuni consigli per muoverti in autonomia:

  • riduci giorno per giorno il numero delle sigarette, eliminando prima quelle a cui ti è più facile rinunciare tenendo per ultime quelle più difficili
  • se invece vuoi provare a testare la tua forza e sei abituato a partire da ciò che sembra più difficile, puoi eliminare la prima sigaretta del mattino, o quella dopo pranzo, ecc.
  • modifica le tue abitudini: ad esempio, sostituisci il caffè con il tè, fai colazione fuori casa, dopo pranzo approfitta della pausa per fare una telefonata ad un amico (magari un amico che non fuma), compra una stecca di radice di liquirizia, nelle pause sgranocchia bastoncini di carota, sedano, finocchio, ecc.
  • fai in modo che fumare ti sia scomodo, per esempio non tenendo a portata di mano sigarette ed accendino (lascia le sigarette in macchina o in un cassetto, consegna l’accendino ad un familiare…)
  • non fare la scorta, compra un pacchetto per volta
  • creati un diario/calendario del fumatore indicando per ogni volta in cui hai desiderio di fumare una sigaretta: l'ora, l'attività che svolgevi o il tuo umore, con chi sei, il grado del tuo bisogno (da 1 a 5), una ragione per non fumarla e infine se l'hai fumata o no, un foglio per ogni giorno. Avvolgi il pacchetto con la pagina del diario, cerca un lapis o una penna e portali sempre con te. Sembra un giochetto strano, ma se lo compili regolarmente ti troverai in pochi giorni ad aver dimezzato il tuo consumo, senza fatica
  • cambia marca di sigarette, passa alle sigarette “fai da te”
  • porta con te solo un determinato numero di sigarette
  • fuma solo le tue sigarette e non chiederle ad altri
  • bevi 1,5L/2L di acqua al giorno (oppure tisane, spremute di frutta naturali e non zuccherate, infusi). La nicotina è idrosolubile: bevendo e facendo attività fisica aiuti il tuo organismo a liberarsi della sostanza che crea dipendenza
  • segui una dieta leggera con molta frutta e verdura: la fibra, gli enzimi e le vitamine presenti in questi alimenti aiutano ad eliminare le tossine delle sigarette. Evita le bevande alcoliche. Riduci il consumo di caffè.

 

Per smettere di fumare da soli (è possibile e molti ci riescono!)

Se decidi di smettere di fumare da solo i consigli che seguono possono aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo:

  • decidi di smettere e stabilisci una data precisa in cui farlo
  • soprattutto nei primi tempi, evita situazioni ed ambienti che associavi alla sigaretta (per esempio: pausa per caffè e sigaretta, relax davanti alla TV con sigaretta, ecc...)
  • cambia un po’ le tue abitudini. Al mattino ripeti a te stesso “io oggi non fumo”: ti aiuterà a superare le difficoltà giorno per giorno
  • non pensare al domani, pensa all’oggi
  • non dire “ho smesso di fumare”, ma “io non fumo!”
  • aumenta l’attività fisica: tiene mentalmente e fisicamente impegnati, riduce la fame, fa smaltire calorie. Inoltre, attraverso il sudore si elimina nicotina
  • se la voglia di fumare è molto forte, interrompi subito quello che stai facendo e cerca di distrarti: bevi due bicchieri di acqua a piccoli sorsi, fai qualche respirazione profonda, esci dall’ambiente in cui ti trovi e fai una breve passeggiata, cerca di rilassarti. In genere, la tentazione dura solo alcuni minuti, basta avere un po’ di pazienza.
  • scrivi dei bigliettini, come ad esempio: “Ho deciso di smettere di fumare. Smetto di fumare perché voglio sentirmi libero, per essere d’esempio, per avere una migliore forma fisica, perché ho deciso di volermi più bene, ecc.”. Lasciali bene in vista in casa, in ufficio, nel portafoglio, ecc…. Ti aiuteranno a ricordarti dell’impegno preso
  • i sintomi di astinenza da nicotina (ad esempio desiderio di fumare, aumento dell’appetito, nervosismo, ansia, insonnia, difficoltà a concentrarsi, mal di testa) non si presentano necessariamente in tutte le persone. Quando compaiono, procurano disagi per qualche settimana, attenuandosi man mano che passano i giorni, fino a scomparire. Nel caso dovessero persistere più a lungo, il tuo medico potrà aiutarti con una terapia farmacologica specifica e, se necessario, inviarti per un maggior sostegno a un centro antifumo
  • se ricadi e fumi una sigaretta, non ti scoraggiare e non essere troppo severo con te stesso: la ricaduta non significa fallimento né che tu sia un caso impossibile. Non arrenderti e pensa che anche questa ricaduta ti aiuterà ad avvicinarti al traguardo. Rialzati e ricorda che non è un buon cavaliere chi non è mai caduto da cavallo.

 

Se desideri ricevere un sostegno nel percorso di conquista della tua libertà dal fumo telefona al numero  055 576939 o scrivi a info@legatumorifirenze.it. Potrai prenotare una consulenza gratuita (anche attraverso videochiamata) con i nostri professionisti per un colloquio orientativo e per scegliere il percorso più adatto a te!